Carrellati Condominiali e Proprietà Privata. Come regolarsi?

Carrellati Condominiali e Proprietà Privata. Come regolarsi?

Il servizio di Raccolta Differenziata prevede per gli utenti residenti in aree condominiali un sistema di ritiro di tipo domiciliare porta a porta. Con l’avvio del servizio, ai condomini sono stati consegnati dei carrellati al fine di poter consentire agli utenti del plesso condominiale lo smaltimento dei rifiuti secondo le modalità di differenziazione adottate dal Comune di Modica. Sulla vicenda tuttavia, date le osservazioni di molti utenti residenti in condominio, giova apportare alcune considerazioni al fine di fare chiarezza:
I carrellati devono essere destinati ad esclusivo uso dei degli utenti del condominio, il quale ne ha la custodia e la responsabilità della corretta differenziazione dei rifiuti fino al momento della raccolta.
Ne consegue che, i condomini, sono tenuti a posizionare i carrellati della raccolta differenziata all’interno dei cortili, ovvero in aree residenziali di proprietà e di esporli sul suolo pubblico nei giorni e nelle ore previsti dal calendario di raccolta. Tale principio, di carattere generale cogente ed inderogabile è applicato in tutte le realtà locali che hanno previsto il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, e trova conferma anche nel Piano Stralcio di Gestione del ciclo integrato dei rifiuti approvato dalla Giunta Regionale Siciliana con deliberazione n° 158 del 5 Aprile 2018 che prevede che i condomini dovranno individuare appositi spazi di pertinenza, nonché nell’ordinanza emessa dal Sindaco e vigente in tutto il territorio Modicano.
Conseguentemente, essendo i carrellati in aree private, è onere dei condomini organizzarsi affinchè tali carrellati vengano esposti su suolo pubblico, perché le ditte incaricate non effettuano raccolta su suolo privato.
A prova di quanto detto, esiste una sentenza del TAR Piemonte che rigetta il ricorso di un condominio di Torino che si rifiutava di esporre su suolo pubblico nei giorni e nelle ore della raccolta i propri bidoni dei rifiuti allocati all’interno delle proprie pertinenze, così come previsto dall’ordinanza del sindaco e dai regolamenti comunali. [articolo su ESPER]
A Modica ci sono già molti condomini che si sono adeguati alle linee di indirizzo adottate dal Comune rispetto al principio di internalizzazione dei carrellati e di esposizione.
Un plauso va a tutti i cittadini che stanno contribuendo a differenziare in modo corretto i rifiuti, per raggiungere questo importante obiettivo comune.

Leave a Reply

Your email address will not be published.